INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE DI CHIUSURE civili E INDUSTRIALI

Manutenzione Chiusure REI

Manutenzione Chiusure REI

CHIUSURE REI

CONTROLLI E MANUTENZIONE

01

Sorveglianza

controllo visivo per verificare che le attrezzature antincendio siano nelle normali condizioni operative

02

Controllo periodico

operazioni con frequenza semestrale per verificare la funzionalità delle attrezzature

STRATEGIE ANTINCENDIO

Con il termine manutenzione in realtà facciamo riferimento a più fasi operative distinte secondo il DM 10.3.1998 – UNI 11473-1):

  • Sorveglianza
  • Controlli periodici
  • Manutenzione

La necessità di provvedere a controlli e manutenzione sulle porte tagliafuoco, anche se rientrano in un percorso di esodo, deriva dal Decreto Ministeriale 10 marzo 1998 ed il mancato controllo viene sanzionato dall’art. 68 del Decreto Legislativo 09 aprile 2008 n° 81 che sanziona penalmente l’omesso adeguamento dei luoghi di lavoro ai requisiti dell’allegato IV che comprende anche il sistema delle vie di uscita, con l’arresto da tre a sei mesi o con l’ammenda da 2.000,00 a 10.000,00 euro.

01

SORVEGLIANZA

La sorveglianza è un controllo visivo atto a verificare che le attrezzature e gli impianti antincendio siano nelle normali condizioni operative, siano facilmente accessibili e non presentino danni materiali accertabili tramite esame visivo. La sorveglianza può essere effettuata dal personale normalmente presente nelle aree protette dopo aver ricevuto adeguate istruzioni e quindi rientrano nelle competenze del titolare dell’attività.

Pur rientrando nelle competenze specifiche del titolare delle attività, RAL servizi propone il servizio di sorveglianza con cadenza mensile al fine di fotografare lo stato reale dei presidi. Il titolare dell’attività così affiancato è nella condizione ottimale per rilevare tempestivamente eventuali criticità che potrebbero risultare fatali in caso d’incendio ovvero problematiche nel caso di controlli da parte degli enti preposti. A sorveglianza completata viene rilasciato un report di intervento elencante i mezzi sorvegliati e le eventuali anomalie riscontrate.

02

CONTROLLO PERIODICO

Consiste nell’insieme di operazioni da effettuarsi con frequenza semestrale per verificare la completa e corretta funzionalità delle attrezzature e degli impianti.

Il controllo periodico differisce dalla sorveglianza perché le verifiche vengono approfondite e estese ad aspetti funzionali e tecnici così come i produttori stessi dei presidi indicano nei libretti d’uso e manutenzione rilasciati in fase di acquisto-installazione delle chiusure.

02

CONTROLLO PERIODICO

Consiste nell’insieme di operazioni da effettuarsi con frequenza semestrale per verificare la completa e corretta funzionalità delle attrezzature e degli impianti.

Il controllo periodico differisce dalla sorveglianza perché le verifiche vengono approfondite e estese ad aspetti funzionali e tecnici così come i produttori stessi dei presidi indicano nei libretti d’uso e manutenzione rilasciati in fase di acquisto-installazione delle chiusure.

03

MANUTENZIONE

Ordinaria

Insieme di operazioni che si effettuano in loco con strumenti ed attrezzi di uso corrente. Essa si limita a riparazioni di lieve entità, che richiedano unicamente minuterie e comporta l’impiego di materiale di consumo di uso corrente o la sostituzione di parti di modesto valore.

04

MANUTENZIONE

STRAORDINARIA

Intervento di manutenzione che non può essere eseguito in loco, o che pur essendo eseguito in loco ma richiede mezzi di particolare importanza oppure mezzi ed attrezzature particolari o che comporta sostituzioni intere di parti di impianto o la completa sostituzione o revisione di apparecchi per i quali non sia possibile o conveniente la riparazione.

VUOI UN PREVENTIVO?

Contattaci per una consulenza