INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE DI CHIUSURE civili E INDUSTRIALI

Chiusure Rei

CHIUSURE RESISTENTI AL FUOCO

Nell’ambito della prevenzione incendi occorre adottare non solo tutte le misure atte a prevenire l’insorgenza di un incendio, ma anche quelle che limitano la propagazione delle fiamme e dei fumi contenendoli in una zona circoscritta dell’edificio. Infatti, parte delle costruzione è organizzata per rispondere alle esigenze della sicurezza in caso di incendio e delimitata da elementi costruttivi idonei a garantire, sotto l’azione del fuoco e per un dato intervallo di tempo, la capacità di compartimentazione.

PORTE DI TIPO RESISTENTE AL FUOCO

Le porte tagliafuoco sono particolari serramenti atti ad eliminare la soluzione di continuità strutturale praticate nelle aperture di passaggio delle pareti, in caso si sviluppi un incendio.

La loro resistenza al fuoco deve essere, pertanto, almeno uguale a quella della parete in cui vanno inserite, in modo da conferire a tutto il complesso le stesse caratteristiche di resistenza al fuoco.

Le porte tagliafuoco devono essere dotate di un dispositivo di auto chiusura, che consente la chiusura automatica della porta, in modo da impedire in qualunque condizione il passaggio di fiamme, di fumi e di altri prodotti della combustione.

Qualora facenti parte di un percorso di uscita, le porte di tipo resistente al fuoco sono sempre provviste di dispositivo di apertura a spinta e vanno poste in opera in modo da essere apribili verso l’esterno e nel corso dell’esodo al fine di facilitare l’uscita delle persone in caso di pericolo.

Sono realizzate con un’intelaiatura costituita da profilati a freddo e doppia copertura di pannelli di acciaio zincato, la cui intercapedine è riempita con materiale isolante.

In alcuni casi, per motivi architettonici, vengono realizzate con materiali di maggior pregio, quali legno e vetro, con caratteristiche adeguate all’impiego.

Sotto il profilo funzionale possono distinguersi in:

Porte a battente (ad una o due ante)
Porte a scorrimento orizzontale
Porte a scorrimento verticale
Porte girevoli

RESISTENZA AL FUOCO E CLASSIFICAZIONE

Per definire quanto una porta ha mantenuto inalterata la resistenza al fuoco questa viene indicata da un numero che definisce il tempo in minuti per i quali la porta ha conservato le caratteristiche REI.

Esistono differenti normative che determinano la classificazione delle porte tagliafuoco:
Normativa Europea EN 16034
Normativa specifica per ogni nazione, per l’Italia è UNI 9723

La normativa europea e quella italiana sono molto simili: presentano infatti una classificazione similare che viene così espressa (EI per la EN 16034, REI per la UNI 9723)

R

Resistenza alla deformazione

Attitudine di un elemento a conservare la resistenza meccanica sotto l’azione del fuoco.

E

Emissione

Attitudine di un elemento a non lasciare passare se sottoposto all’azione del fuoco su un lato, vapori o gas caldi sul lato opposto.

I

Isolamento termico

Attitudine di un elemento a ridurre entro un dato limite la trasmissione del calore.

W

Resistenza

Attitudine di una porta o di un altro elemento di chiusura a resistere all’incendio agente su una sola faccia, riducendo la trasmissione di calore radiante ai materiali costituenti la superficie non esposta sia ad altri materiali o a persone ad essa adiacenti.

I SOGGETTI COINVOLTI

Il produttore è responsabile della realizzazione e della immissione del prodotto sul mercato

L’installatore è responsabile della corretta installazione della porta e dei suoi componenti

Il manutentore ha la responsabilità di verificare le condizioni ed il funzionamento della porta e degli accessori, nonché di segnalare eventuali anomalie e guasti

Il titolare dell’attività deve conservare la documentazione relativa alle porte, deve affidare la manutenzione ad aziende qualificate verificandone la competenza e deve adottare adeguate azioni di ripristino in caso di anomalie e malfunzionamenti.

DOCUMENTI CHE DEVE RILASCIARE IL PRODUTTORE

La copia dell’atto di omologazione (una per ogni porta)

Il libretto con le istruzioni di installazione della porta e dei suoi accessori, di uso e di manutenzione (a corredo di ogni porta)

Targhetta identificativa completa dei dati della porta applicata sul manufatto.

La dichiarazione di conformità (una per ogni lotto di porte)